Falesia Roby Piantoni – Località Pian di Vione

Un’idea nata dall’omonimo alpinista, esperta Guida Alpina, che sognava di avvicinare i ragazzi ad uno sport “fuori dal comune”;

La falesia in Pian di Vione è stata terreno di allenamento degli storici alpinisti coleresi che per primi hanno salito alcune linee su queste pareti. Sono infatti ancora visibili alcuni vecchi chiodi piantati nelle fessure che questi precursori utilizzavano per proteggersi e a volte anche per aiutarsi nella progressione.


L’idea di attrezzare in stile moderno questa falesia in località Pian di Vione e di sfruttarne a pieno il suo potenziale venne nel 2009 alla forte guida alpina colerese Roby Piantoni, tragicamente scomparso in Himalaya.

Lui stesso aveva studiato e sviluppato un progetto di realizzazione; la chiodatura è stata poi effettuata grazie all’interessamento della famiglia di Roby e al contributo del Gruppo Alpini di Colere.  La parte operativa è stata svolta dalle guide Yuri Parimbelli e Marco Tassicarboni, preziosamente coadiuvati dal Gruppo Scalve Vertical.


La falesia Roby Piantoni presenta molti itinerari di bassa e media difficoltà su roccia in genere ottima e con stili molto diversi. Si va dalle placche in aderenza, alle placche lavorate a buche e reglettes, alcuni tetti e muri leggermente strapiombanti a buchetti dove le difficoltà sono superiori.

La roccia è evidentemente calcarea e alcuni tiri restano purtroppo bagnati dopo periodi di piogge frequenti. Si consiglia la frequentazione nei mesi estivi.


Ogni anno, il 2 giugno, si rinnova l’oramai consueto appuntamento presso la falesia, per ricordare nel giorno del suo compleanno, Roby Piantoni.


Scopri le altre falesie in Val di Scalve 


instant fotoreporter #valdiscalve #falesie 

Accesso

Attraversare il paese di Colere, 50 mt prima del bivio che porta agli impianti di risalita si svolta a sinistra imboccando Via Larga. Si supera una strettoia tra le case e successivamente una strada di cemento che porta a uno spiazzo sterrato davanti ad una vecchia costruzione. Qui si lascia l'auto e con 10-15 minuti di cammino si raggiunge la falesia.