1 Gen 2019

Magie coi fiocchi

L'evento si svolge a: Schilpario

2019-01-01 2019-01-01 Europe/London Magie coi fiocchi Schilpario info@valdiscalve.it

Lo spettacolo musicale di Capodanno eseguito dal Quintetto di Fiati Orobie


Magie coi fiocchi


Prenderà il via alle ore 20:30 presso il Teatro Prealpi lo spettacolo di musica Magie coi fiocchi, eseguito dal Quintetto di Fiati “Orobie”;


Programma:

La Cenerentola – Sinfonia
Gioachino Rossini ( Pesaro, 29 febbraio 1792 – Passy, 13 novembre 1868)
Lo schiaccianoci – Suite
Pëtr Il’ič Čajkovskij (Kamsko-Votkinsk, 7 maggio 1840 – San Pietroburgo, 6 novembre 1893)
Quadri da un’esposizione – Ricordo di Viktor Hartmann
Modest Petrovič Musorgskij (Karevo, 21 marzo 1839 – San Pietroburgo, 28 marzo 1881)

Trama:

La sinfonia de “La Cenerentola” di Gioachino Rossini sembra pensata apposta per l’opera che precede, fondendone insieme le diverse anime, quella scherzosa e quella drammatica. Dopo un incipit lento e misterioso, la melodia esplode in un allegro sinfonico vivace e colorato, cui segue un esteso crescendo che conduce a un finale trascinante. Fra i temi che si accavallano, si riconosce quello che sarà utilizzato nel concertato finale del primo atto (“Ma ho timor che sotto terra”).

“Lo Schiaccianoci” è un balletto con musiche di Pëtr Il’ič Čajkovskij, il quale seguì minuziosamente le indicazioni del coreografo Marius Petipa e, in seguito, quelle del suo successore Lev Ivanov. Il balletto, commissionato dal direttore del Teatro di Mosca su richiesta specifica dei regnanti russi, divenne immediatamente la più popolare opera messa in scena nel periodo natalizio. La suite, che ne derivò dal balletto, divenne molto popolare nell’ambiente dei concerti, tanto che lo stesso Čaikovskij decise di estrarne sette movimenti.

“I Quadri da un’esposizione” del musicista russo Modest Petrovič Musorgskij è come attraversare una Galleria d’Arte e ammirare i dipinti esposti. Questa è la sensazione provata nell’apprezzare questa suite composta da quindici brani, dieci ispirati ai quadri di Viktor Hartmann (1834-1873, pittore e architetto russo) che rappresentano il movimento dell’osservatore da una tela all’altra e cinque Promenade che presentano sempre lo stesso tema, con variazioni più o meno sensibili, quasi a far risaltare i diversi stati d’animo che pervadono il compositore per il quadro appena visto. La ripetizione del tema nelle Promenade funge soprattutto da collante in questa composizione altrimenti episodica, basata sui forti contrasti fra un soggetto e l’altro. Mussorgsky e Hartmann erano legati da un profondo sentimento di amicizia in quanto appartenenti allo stesso gruppo di intellettuali russi che aspiravano a un’arte legata alle radici culturali della loro terra, al suo folklore e alle sue tradizioni, rifiutando le influenze straniere.


Protagonisti:

Il Quintetto di Fiati “Orobie” nasce nel 2006 per volontà di cinque musicisti bergamaschi con l’intento di raggiungere e proporre un’elevata qualità musicale.

L’attività dell’ensemble, oltre ad essersi in breve tempo radicata nel territorio bergamasco, si è imposta come un’importante realtà artistica; spiccano le partecipazioni a rassegne internazionali quali “I Pomeriggi Musicali di Salò”, “Tignale in Musica” ed esibizioni in importanti centri musicali come Losanna, Lugano, Milano e Brescia.


Ovunque abbia avuto l’occasione di suonare, il Quintetto ha riscosso notevoli successi di critica e di pubblico.

In ambito internazionale i riconoscimenti sono stati suggellati dal 3° Premio al VII Concorso Internazionale “Città di Chieri” (Edizione 2007) e dal Primo Premio al XX European Music Competition di Moncalieri (Edizione 2008), 2° Premio al IX Concorso Internazionale “Città di Chieri” (primo non assegnato, Edizione 2010); inoltre il Quintetto ha partecipato, su invito, al Concorso Internazionale di Musica da Camera di Lione (Edizione 2008), competizione ritenuta unanimemente tra le più prestigiose al mondo.

I programmi dei concerti comprendono brani originali per questa formazione, famose trascrizioni di arie d’opera, ouverture e favole in musica come “Pierino e il Lupo”.

Nell’estate del 2011 il Quintetto si è fatto promotore nel panorama italiano dei quintetti a fiato realizzando la Masterclass del Quintetto Bibiena, creando così un’occasione d’incontro unica in Italia per questo tipo di formazione.

Nel 2016 il Quintetto Orobie ha creato, con la collaborazione del critico musicale Bernardino Zappa ed il patrocinio della Fondazione Donizetti, il progetto “Donizetti e la Follia” che ha riscosso un grande successo di critica e di pubblico, venendo poi pubblicato con cd della casa editrice “Movimento Classical” sulla rivista Amadeus.

Lungo il 2017 crea il percorso musicale “L’anima buffa di Gaetano Donizetti; nel 2018, in coproduzione con la Fondazione Teatro Donizetti, ha creato il progetto “Il Volo del Gufo”, con la soprano inglese Holly Czolaz, che verrà eseguito nella stagione “Donizetti Opera 2018”.


Ulteriori informazioni:

Alessandro Valoti
cellulare: +393429136509
mail: valotialessandro@gmail.com

DETTAGLI DELL'EVENTO

1 Gen 2019
20:30
Teatro Prealpi Schilpario
SCARICA LA LOCANDINA


ORGANIZZATORE