Festa del Cesulì

Festa del Cesulì

Piccolina ma nel cuore di tutti i coleresi!

Domenica 30 luglio a Colere si celebra la Festa del Cesulì!

Dalle 9.00 alle 10.30 ci sarà la possibilità di partecipare a brevi visite guidate  per scoprire la storia della chiesetta.

Alle 10.30 si terrà la Santa Messa domenicale (in sostituzione della Santa Messa in Chiesa Parrocchiale).

Al termine, tradizionale vendita di torte e biscotti preparati dalle donne delle contrade vicine, per la raccolta dei fondi necessari alla gestione della Chiesa.

Se non ci siete mai stati, è l’occasione giusta per visitare un angolo caratteristico del paese molto amato dai suoi abitanti!


Un po’ di storia…

Per chi non lo sapesse con il termine “Cesulì” si indica una piccola zona di Colere a pochi passi dal centro del paese, dove si trova la vecchia chiesa del paese, detta, appunto, Cesulì (chiesetta).

L’antica parrocchiale di Colere dal 1459 divenne parrocchia di San Bartolomeo, ma la sua origine si può far risalire a prima del Quattrocento.
Sopra l’architrave di pietra all’entrata della chiesa è incisa la data 1585: si suppone data di ristrutturazione a seguito della visita pastorale di San Carlo Borromeo avvenuta nel 1579.

Nei suoi scritti se ne descrive la disposizione: “due navate, una larga 10, l’altra 6; la prima coperta di legname, l’altra fatta a volta e dipinta, il muro parzialmente dipinto… nella stessa costruzione esistono due chiese separate da un muro divisorio interno”.

Già all’epocasi sollevava il problema di avere una chiesa più grande.

Dopo molte difficoltà e contrasti tra gli abitanti delle varie contrade del paese – divisi sulla decisione se ristrutturare la vecchia parrocchiale o costruirne una nuova – nel 1788 si costruisce l’attuale chiesa parrocchiale e la vecchia chiesa, da allora per tutti il Cesulì, diventò un luogo di culto per funzioni religiose saltuarie.